Microsoft OneDrive ridurrà lo spazio dai 15gb ai 5gb

Microsoft conferma il taglio di spazio gratuito su OneDrive: a partire dal 10 agosto infatti, i 15 GB attualmente offerti saranno ridotti a 5 GB per iscritti attuali e futuri.

Come previsto, Microsoft taglierà lo spazio cloud gratuito di OneDrive per tutti gli utenti. La decisione era stata anticipata nel dicembre scorso ed interessa tutti gli utenti già iscritti che non hanno fatto  richiesto esplicitamente il mantenimento dello status oltre ai futuri nuovi account.

La multinazionale di Redmond ha confermato la novità attraverso una email inviata a tutti gli iscritti OneDrive dove  informa, a partire dal 10 agosto 2016, il taglio dei gb. Naturalmente, chi supera i 5gb, dovrà effettuare un backup su una memoria esterna o sul proprio computer, o utilizzare un altro cloud online, per evitare di perdere tutti i file, foto e altro che si tenevano su OneDrive.

Per chi lo desidererà, sarà possibile effettuare un abbonamento OneDrive che, a partire da 2 dollari al mese, offre 50 GB di spazio, anche se  non è una buona opzione, visto che Apple offre lo stesso spazio di archiviazione per soli 0,99 euro. Gli iscritti ad Office 365 avranno invece 1 TB di spazio cloud, con abbonamenti a partire da 7 dollari al mese.

Come velocizzare cellulari Android

Oggi, con i cellulari Android si ha la possibilità di scaricare di tutto quindi di essere “liberi”, ma questo può anche essere un aspetto negativo: infatti, c’è la possibilità ( molto più alta che su Windows Phone o Iphone) di avere dei malware che influiscono a livello di prestazioni sullo smarphone.

Con questa guida, ti mostrerò quindi come migliorare l’andamento del sistema, ma ora iniziamo.

Per prima cosa ti consiglio di INDIVIDUARE LE APP CHE CONSUMANO TROPPO, infatti questo è uno tra i migliori metodi per velocizzare Android, in quanto queste app possono andare ad influenzare RAM e processore.

Per andare a vedere tutte le applicazioni fai così: recati nelle impostazioni di Android (andando a cliccare sulla  voce “Imposta” dalla schermata con tutte le app installate sul dispositivo), seleziona poi la voce “Applicazioni” dal menu che si apre e pigia sulla scheda “In uso” che si trova in alto a destra. Cerca quindi i nomi delle applicazioni che ritieni superflue e provvedi a eliminarle dal tuo smartphone/tablet spostandoti sulla scheda “Tutte” del pannello di gestione delle app; Per rimuovere una singola applicazione occorre selezionare il suo nome e poi cliccare, in sequenza, sui pulsanti “Disinstalla” e “OK”. Per rimuovere più applicazioni contemporaneamente, invece, ti consiglio di affidarti all’app gratuita Disinstallatore di Rhythm Software che permette di cancellare le app  semplicemente selezionando i loro nomi e premendo il bottone “Disinstalla app selezionate” che si trova in alto.

Dovresti poi usare un LAUNCHER LEGGERO, per fortuna esistono tantissimi launcher alternativi per il sistema operativo di Google, sia gratis che a pagamento. Ora te ne consiglio qualcuno fra i più veloci e leggeri:

  • Zeam Launcher, un launcher essenziale che occupa pochissime risorse, ottimo  per i dispositivi più vecchi o per smarphone con una dotazione Hardware non molto “prestante”
  • Smart Launcher, un launcher leggero che velocizza il lavoro dell’utente raccogliendo automaticamente le app in categorie, come Comunicazione, Multimedia e Impostazioni.
  • Avvio Applicazioni Now, il launcher ufficiale di Google con il supporto a Google Now, decisamente più leggero di quelli personalizzati di Samsung o altre case produttrici.
  • Nova Launcher, uno dei launcher per Android più usati al mondo, è molto leggero e offre animazioni molto fluide (con velocità regolabili nelle impostazioni).Per impostare un launcher come predefinito su Android, vai nelle impostazioni del sistema, pigia sulla voce “Home Page” e seleziona il suo nome dalla schermata che si apre.Ti raccomando inoltre di ridurre molto  i widget presenti nella schermata home del tuo device: possono consumare tantissima RAM e liberarsene farà solo che bene alle prestazioni del sistema, per eliminarli, ieni premuto il dito su un widget per pochi secondi e trascinalo sulla “X” che compare in alto.

INSTALLARE ANTIVIRUS E VELOCIZZATORI,infatti può darsi che il tuo device sia invaso da virus o che abbia bisogno di una buona pulizia a livelli di RAM ma nessun problema ora ti elenco delle applicazioni che rimuovono questi virus e velocizzano lo smartphone, sto parlando di:

  • CCleaner
  • SD Maid
  • Clean MasterQueste,sono tutte ottime app che consentono di liberare spazio, individuare le applicazioni che consumano troppe risorse e risolvere altri problemi che possono intaccare le performance del sistema.Per gli antivirus invece, ti propongo:
    • Avast
    • AVG

    Ottimi nel loro lavoro!

    Se con le “opzioni” menzionate prima non hai ottenuto grandi risultati, ti consiglio di INSTALLARE ROM PERSONALIZZATE, si tratta di una procedura molto complicata e lunga da portare a termine, ma può essere la più efficace di tutte. Installare una ROM sul proprio smartphone (o tablet) significa sostituire la versione di Android installata sul dispositivo con un’edizione personalizzata del sistema operativo in grado di assicurare prestazioni migliori.Le ROM devono essere studiate appositamente per il modello di smartphone o tablet in proprio possesso e per installarle occorre svolgere varie operazioni, come ad esempio: sbloccare il “bootloader” (cioè il software che all’accensione del device fa partire il sistema operativo), installare un software “Recovery” personalizzato per consentire l’installazione delle ROM; la procedura causa però l’eliminazione di tutti i dati sul device e porta quasi sempre alla fine della garanzia.
    Per ultimo, ti consiglio di INSTALLARE ANTIVIRUS E VELOCIZZATORI,  infatti se dopo aver fatto tutto quello che ti ho menzionato sopra, trovi il tuo cellulare ancora lento può darsi che sia invaso da viruso che abbia bisogno di una buona pulizia a livelli di RAM ma nessun problema ora ti elenco delle applicazioni che rimuovono questi virus e velocizzano lo smartphone, sto parlando di:

  • CCleaner
  • SD Maid
  • Clean Master

Queste,sono tutte ottime app che consentono di liberare spazio, individuare le applicazioni che consumano troppe risorse e risolvere altri problemi che possono intaccare le performance del sistema.

Per gli antivirus invece, ti propongo:

  • Avast
  • AVG

Ottimi nel loro lavoro!

 

Il Firmware 3.50 di PS4 ha delle funzioni segrete

Da qualche giorno è disponibile l’update che aggiorna il firmware di PS4 alla versione 3.50. Con questo sono state introdotte alcune caratteristiche importanti come la riproduzione remota su PC e Mac, la possibilità di ricevere una notifica quando i nostri amici sono online, una gestione dello spazio di archiviazione dei salvataggi di gioco,  la possibilità di impostare il proprio stato su offline, la possibilità di organizzare sfide con gli amici e altro ancora.

Ma, ci sono altre caratteristiche e funzioni non presenti nel changelog ufficiale dell’aggiornamento,  alcuni utenti  hanno scoperto e riportato il tutto sui forum di NeoGaf e Reddit. Ecco quali sono:

Sony, rimosse la possibilità di ascoltare la musica attraverso una penna USB con il firmware 3.0, ora fortunatamente, questa funzionalità è stata rimessa come ha segnalato l’utente di Reddit B_Boss. Basta infatti andare sulla “Raccolta” e scorrere la lista della applicazioni fino alla lettera “U” ed eccola nuovamente al suo posto. È inoltre possibile disattivare la notifica che appare quando si fa uno screenshot.

Si può limitare il numero di utenti della chat di un Party (da 2 a un massimo di 8 persone)

Inoltre, si può limitare il numero di utenti della chat di un Party, da 2 a un massimo di 8 persone; secondo l’utente di NeoGaf Andrefpvs, anche la schermata di cattura dei trofei è stata migliorata. Lo screenshot automatico di un trofeo avviene nell’esatto momento in cui viene preso e non appena compare la notifica completa sullo schermo. L’immagine viene ora catturata 1-2 secondi prima di quanto avveniva con il precedente firmware.

Da ora è possibile rimuovere le persone nella sezione “Giocatori che potresti conoscere”. L’utente di NeoGaf Ahjumbie ha notato questo cambiamento, anche se non è ancora chiaro su cosa si baserà la ricerca di altri giocatori.

Sony, con questo aggiornamento, ha anche sistemato lo strano bug che non permetteva a PS4 di raccogliere la stima esatta dei dati di download e upload della propria rete. Inoltre, gli utenti Playstation 4 potranno finalmente utilizzare hard disk esterni da 4 TB.

E voi, cosa ne pensate di questo aggiornamento?

 

 

 

 

Lenti a contatto “smart” di Samsung

Samsung ha depositato un brevetto in Corea del Sud per lenti a contatto “smart” del futuro( forse vicino)che, con uno spessore minimo, avrebbero: display, fotocamera, antenna per connettività wireless, sensori di movimento e per il battito della palpebra. Le immagini proiettate dalle lenti potranno poi essere viste con un dispositivo accoppiato, ad esempio uno smartphone. Anche Google è al lavoro su lenti a contatto smart, ma sono pensate nel campo della salute, soprattutto per la misura della glicemia.

La visione di Samsung è invece sicuramente più ampia e ancora più immersiva dei dispositivi da indossare come gli stessi Samsung Gear Vr e Oculus Rift, visori molto più grandi, da indossare sugli occhi.

Senza contare che le lenti a contatto potrebbero aprire una grande discussione sulla privacy poiché si tratta di un dispositivo in grado di scattare immagini all’insaputa di altre persone, visto che è “invisibile”.

L’idea è indubbiamente interessante, diverso è il discorso dell’effettiva realizzazione che potrebbe scontrarsi con limiti tecnici non certamente trascurabili, sorvolando sull’opportunità di posizionare un dispositivo elettronico a diretto contatto con l’occhio.

E voi, cosa ne pensate?

 

Samsung Galaxy Note 6: tutte le informazioni a riguardo

Samsung Galaxy Note 4, è stato l’ultimo phablet ad essere commercializzato tramite canali ufficiali in Europa. Con Samsung Galaxy Note 6, le cose dovrebbero tornare come prima: infatti SamMobile ha pubblicato un Tweet dove vengono pubblicati i numeri dei modelli che, caratterizzeranno l’offerta dello smartphone destinati ai diversi mercati internazionali, evidenziando la presenza della versione SM-N930F che contraddistingue nello specifico la variante europea del prodotto.

Anche Samsung, infatti, indica con la lettera F i device che “sbarcheranno” in Europa.

Samsung Galaxy note 6, è attualmente in fase di sviluppo e, in giro sul web non si riescono a trovare molte notizie a riguardo; infatti per ora si sa solo che il dispositivo, potrebbe avere: un display AMOLED da 5.8 pollici Quad HD “Slim” cioè senza le cornici laterali, un processore Exynos o Qualcomm, 6GB di RAM, 64/128GB di memoria interna (espandibile?) e di una fotocamera posteriore da 12 megapixel con Super OIS, potrebbe inoltre implementare una nuova tecnologia nel reparto fotografico, la cosiddetta Dual-Pixel Technology che, come già fatto col Galaxy S7, a discapito del mero numero di mega-pixel (dovrebbe passare da 16 a 12 Mp), aumenterà esponenzialmente la luce catturata dal sensore durante uno scatto al buio. La dimensione di amperaggio della batteria sembra voler rimanere di 3600mAh come i Top di Gamma appena immessi sul mercato, e potrebbe tornare l’espansione della memoria interna tramite la microSD.

Dovrebbe inoltre arrivare nel mercato Europeo ( Italia inclusa) da agosto 2016.

Noi intanto aspettiamo fiduciosi e vi ricordiamo di seguire la nostra pagina di Facebook e di Twitter, di condividere questo post e, per domande o per farci sapere la vostra opinione a riguardo, di scriverci nei commenti.

A presto!

Tra poco su Amazon si potrà pagare con un selfie

Si potrà veramente pagare con un selfie? Potrebbe succedere prima di quanto non pensiamo. Amazon,infatti, staprovando un sistema per poter autorizzare il pagamento attraverso foto o video, che leverebbero la tradizionale password, troppo facile da dimenticare e a rischio furto.

In questo modo il colosso dell’e-commerce punterebbe a rendere più sicuro lo shopping online. Inserire una password può richiedere a molte persone di doversi allontanare un momento da amici, per poter digitare la password; gesto che può essere imbarazzante in varie occasioni.

Pochi giorni fa, inoltre, è stato depositato un brevetto che consentirà di autorizzare un pagamento scattandosi una foto. Il nome ufficiale è “Image analysis for user authentication” ed è “autorizza una transazione” tramite una telecamera che inquadra il suo volto. Il meccanismo è molto semplice: il dispositivo riconoscerà la persone grazie all’identificazione facciale e per avere la conferma del pagamento chiederà di compiere un’azione come fare l’occhiolino, per assicurarsi che colui che sta inserendi la password per pagare o per effettuare l’accesso al servizio, sia effettivamente il proprietario del suo account e non un “ladro” con in mano una foto della persona che in teoria sta facendo l’acquisto. In questo modo potrebbe essere eliminata del tutto anche la password. Un codice infatti può essere rubato, come purtroppo sperimentano ogni giorno migliaia di persone in tutto il mondo. Lo sviluppo è appena iniziato e Amazon punta come sempre ad arrivare prima di tutti i concorrenti.

Il sito Re/Code ricorda che l’idea non è del tutto nuova. Lo scorso,infatti, anno il presidente di Alibaba,Jack Ma, aveva fatto una dimostrazione di una tecnologia simile e anche Mastercard starebbe studiando per implementare questa funzione.

 

Tutte le ultime novità su tutti i modelli del nuovo Huawei P9

Il mercato degli smartphone di alta gamma, sta per vedere l’arrivo di un nuovo protagonista: si tratta del Huawei P9, il nuovo cellulare del produttore cinese.

Per ora non si sa molto su questo nuovo prodotto: infatti, Huawei lo presenterà il 9 aprile 2016 con un evento londinese che svelerà definitivamente il device.

Ma ora iniziamo:

ci sarebbe la possibilità di un rilascio in ben quattro versioni, dimostrazione del fatto che il gruppo abbia intenzione di puntare molto su questo nuovo dispositivo. Le quattro versioni sono per il momento identificate come: una versione P9Classica“, una versione “Lite” con schermo ridotto, una versione “Max” con schermo più grande e una versione ulteriore “Plus” con caratteristiche superiori.  Huawei potrebbe concentrare i propri modelli sulle dimensioni di 4, 5 e 6 pollici e,con una versione ulteriore che andrebbe a differenziarsi avendo punto di riferimento sulla sola diagonale del display.

Quest’ultima versione, potrebbe avere  una doppia fotocamera posteriore da 12 MP ed una maggior quantità di RAM. L’uso di questo doppio obiettivo,forse, consentirà maggior fedeltà dello scatto, minor possibilità di perdere l’attimo con focus automatici in velocità.

Alcune novità interessanti potrebbero essereinserite al P9 attraverso nuove linee di design: i bordi arrotondati porterebbero il dispositivo verso un profilo più riconoscibile mentre il lettore di impronte comparirebbe sulla scocca del device. Il frontespizio potrebbe inoltre avere un pulsante fisico.

Tra le caratteristiche emerse dai primi rumor del 2016 si segnala inoltre la presenza di SoC Kirin 950, in grado di garantire performance di alto livello, mentre non dovrebbero esserci ulteriori aggiornamenti a livello di qualità del display. Ancora una volta il sistema operativo sarebbe Android, mentre la memoria interna dovrebbe essere di 64GB.

Il nuovo smartphone sarà disponibile anche in Italia a partire dalla primavera. Il P9 potrebbe giungere sul mercato in versione standard, con un prezzo simile al P8, 400 euro circa.

Gli ultimi scatti diffusi tramite il social cinese Weibo, mettono nuovamente in evidenza tutte le forme ed i contorni stilistici del nuovo top di gamma, a partire dal sensore per le impronte digitali, molto più arrotondato rispetto ai primi render, passando per la doppia fotocamera posteriore, flash LED e autofocus laser, fino al bordo inferiore dove risiederebbe il jack per le cuffie, altoparlante, porta USB Type-C e microfono.

 

Secondo la fonte che ha diffuso queste ultime novità, Huawei P9  uscirà con un display da 5.2″ fulHD, processore Kirin 950, 3GB di RAM e 32GB di memoria interna.

Invece, Huawei P9 Lite dovrebbe disporre di un SoC esa core Snapdragon 650, 2GB di RAM, 16GB di memoria interna e display FullHD da 5 pollici.

Le versioni Plus e Max utilizzerebbero invece il SoC Kirin 955, funzionante ad una frequenza di clock leggermente superiore, affiancato da 4GB di RAM e 64GB/128GB di memoria interna. Per Huawei P9 Max si parla di un display da 6,2 pollici mentre Huawei P9 Plus dovrebbe “accontentarsi” di un display da 5,8 pollici. Nelle ultime immagini notiamo la presenza di quello che sembra a tutti gli effetti un connettore USB Type-C, utilizzato finora da Huawei solamente sul Nexus 6P.

Parlando invece di prezzi, si partirebbe per Huawei P9 Max da circa 500 euro.

Ipad Pro 9.7: ecco tutte le informazioni

Nel corso dell’evento “Let us loop you in”, tenutosi nel mese di marzo del 2016, la società di Cupertino ha presentato iPad Pro 9.7:

Le sue  caratteristiche hardware sono molto simili a quelle del fratello maggiore: quindi avremo il chip A9X. Confermata la presenza  dei noti quattro altoparlanti in configurazione quad-speaker, Smart Connector per tastiere e accessori esterni ed un display Oxide TFT ( 40 % meno riflettente di iPad Air 2) con modalità True Tone di regolazione colori in base alla luce ambientale con supporto dell’Apple Pencil. La risoluzione è la stessa di iPad Air 2.

La fotocamera posteriore,invece, sarà lievemente sporgente ed aumenta a 12MP rispetto gli 8MP di iPad Pro da 12.9 pollici, è in grado di registrare video in 4K ed è dotata per la prima volta di un LED Flash. La fotocamera frontale è da 5MP con con flash Retina simulato a display.

Vengono inoltre introdotti due nuovi adattatori lightning, il primo è un card reader mentre il secondo è il camera adapter, adatto per offrire una USB alimentata per la connessione di accessori come microfoni o altro ancora.

I prezzi per il modello wi-fi  sono, a partire da 689 € per la versione 32 GB, passando a 869 € per la variante 128 GB, per finire con la 256 GB a 1.089 €. Per la versione LTE, 839 € la 32 GB, 1.019 € la 128 GB e 1.199 € la 256 GB. iPad Pro sarà disponibile dal 31 marzo con pre-ordine a partire dal 24 marzo.

I prezzi sono comprensivi di IVA, nonché di altri eventuali oneri di legge legati a questa categoria di prodotto. La vendita avverrà tramite i canali classici di Cupertino, quindi Apple Store nella sua versione online e fisica, nonché dai rivenditori autorizzati.

iPad Pro da 9.7 pollici, così come Iphone SE, presentato nella stessa giornata, viene distribuito con in dotazione l’ultima versione di IOS 9, ovvero la 9.3. Questo ultimo aggiornamento del sistema operativo, già disponibile OTA o tramite iTunes per i dispositivi Apple compatibili in circolazione, aggiunge delle interessanti novità soprattutto per i tablet targati mela morsicata.

Oltre all’utile modalità Night Shift, che permette di regolare e ridurre la luminosità per un utilizzo al buio decisamente più piacevole e meno fastidioso, iOS 9.3 introduce novità per le note, per l’applicazione News e molto altro ancora. Per gli iPad, in particolare, arriva la gestione multiutente degli account: un singolo tablet potrà essere abbinato a diversi Apple ID, affinché più persone possano sfruttare il device senza interferire reciprocamente. Una modalità molto utile soprattutto in famiglia ma anche in campo dell’educazione, dove non capita di rado che un tablet scolastico sia condiviso da più studenti.

Vi ricordo di seguire la nostra pagina di Facebook e di Twitter, di condividere questo post e, per domande o altro contattateci scrivendo nei commenti.

A presto!

Nuovo Iphone SE

Apple, ha presentato nuovi dispositivi (tra cui questo nuovo Iphone e un Ipad Pro da 9.7 pollici, di cui ne parleremo un altro giorno) a Cupertino. Questo nuovo “melafonino” sarà come il modello 5s  ma potente come un Iphone 6s.Tim Cook sul caso Fbi: “La sicurezza è un obbligo”. Tagli di prezzo consistenti per i dispositivi.

Arriva iPhone SE, simile all’iPhone 5S (quindi sarà con profili squadrati e schermo da 4 pollici) ma dentro tutto diverso: microprocessore A9, camera a 12 megapixel, supporto per Apple Pay, Nfc, Live Photos, connettività aggiornata e possibilità di girare video in 4K. Il prezzo: si parte da 509 euro con 16 Giga (399 negli Usa) o 609 euro per 64 Giga. Che ne fanno l’iPhone meno costoso della storia di Apple. E’ decisamente un prodotto pensato per allargare il bacino dei clienti, puntando a chi non vuole spendere troppo e/o preferisce acquistare dispositivi più maneggevoli. L’iPhone SE sarà in vendita dal 31 di marzo in Usa, Gran Bretagna, Australia, Canada e Cina. In Italia arriverà a maggio.

Iphone SE avrà il potente SoC Apple A9, il quale permette al nuovo iPhone SE di sfruttare la recente funzionalità di ascolto continuo di Siri, oltre ad offrire tutta la potenza necessaria, sia lato CPU che GPU, per muovere al meglio iOS 9.3 e rappresentare un importante salto generazionale rispetto a 5s, offrendo il triplo della potenza. Allo stesso tempo, consumi notevolmente ridotti rispetto a quelli di A7, guadagnando dalle 3 alle 4 ore di autonomia in ogni campo.

Il nuovo Iphone avrà  la colorazione Rose Gold e i bordi arrotondati, mentre, fortunatamente, non è stata introdotta la tanto criticata fotocamera sporgente.

Restiamo in attesa di questo nuovo smartphone, intanto io vi saluto e vi ricordo di seguire la nostra pagina di Facebook e di Twitter, di condividere questo post e, per domande o altro contattateci scrivendo nei commenti.

Nei prossimi giorni,invece, parlerò del nuovo Ipad presentato.

A presto!

Marck Zuckerberg dichiara che sono pronti 30 giochi per Oculus Rift

Secondo rumors dell’ultima ora, il tanto atteso visore Oculus Rift, che arriverà in data 28 marzo, al momento del lancio potrà contare già su 30 giochi creati proprio per la realtà virtuale.

I 30 giochi saranno di diverso genere: dall’Horror ai giochi di guerra, ai giochi dedicati allo sport e puzzle game e ancora, e ancora con la  guida di moto e auto. Zuckerberg ha anche annunciato il rilascio di Home, da cui l’utente potrà esplorare la propria libreria di giochi ed esperienze, scoprire nuovi contenuti e anche collegarsi con gli amici.

Oculus, inoltre, promette novità e aggiornamenti in arrivo ogni mese per interfaccia e software, si  prevede anche, che i giochi dedicati al visore, entro la fine di questo 2016 saranno più di 100.